Carissimi,

di seguito trovate la locandina del prossimo Convegno dei Familiari della Fraternità Francescana di Betania che si terrà a Loreto presso il Centro Giovanni Paolo II (Via Montorso 3, Loreto AN) dal 27 al 29 aprile 2018.

Il tema del Convegno quest’anno sarà “Se credi vedrai la gloria di Dio” (cfr. Gv 11,40).
Il Convegno è aperto a tutti i Familiari e amici della Fraternità, sono giorni di intensa preghiera e approfondimento della nostra fede, conditi da un bellissimo contesto di vita fraterna, al termine dei quali rinnoveremo la nostra consacrazione a Gesù per mezzo di Maria (cfr. Trattato della vera devozione a Maria di san Luigi Maria Grignion de Montfort).

Tramite il seguente articolo pubblicato nell’Ancilla Domini n.3 del 2017 vi spieghiamo il perchè di questo nostro Convegno e della nostra consacrazione a Gesù per le mani di Maria:

Nella storia di p. Pancrazio e poi della Fraternità, la consacrazione a Gesù per le mani di Maria risale agli anni Sessanta. Per il nostro fondatore, sin da allora, essa costituiva una tappa fondamentale ed essenziale per la crescita spirituale e umana di tutti i suoi amici e “figli” sparsi in Italia e all’estero. Anche allora si svolgeva a Loreto, luogo a cui il padre era molto legato per la presenza della Santa Casa. In quegli anni la consacrazione avveniva l’ultimo giorno degli esercizi spirituali predicati dal padre mentre oggi avviene al termine della S. Messa nell’ultimo giorno del Convegno dei Familiari.

Per p. Pancrazio consacrarsi a Gesù per Maria significava affidarsi totalmente alla Madonna, fidarsi ciecamente di lei nella consapevolezza e certezza che ella ottiene dal figlio Gesù tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Soleva dire: “Mettiamo sempre tutto nelle mani della Madonna: preoccupazioni, problemi, attese, ansie e anche… le rivendicazioni” e ancora “Bisogna crederla e viverla… la nostra consacrazione a Maria!”.

Per noi fratelli e sorelle della Fraternità Francescana di Betania la consacrazione costituisce una tra le tante ricchezze che il padre ci ha lasciato in eredità, così come ai Familiari tutti, perché egli non ha mai trattenuto niente per sé ma ha sempre condiviso ogni cosa. La consacrazione, quindi, è parte integrante della sana tradizione del nostro Istituto, parte del nostro patrimonio spirituale. Così facendo ci ha insegnato che Maria è la strada maestra da percorrere per arrivare a Gesù: sempre, senza alcuna sosta, ovunque ci troviamo, qualsiasi situazione stiamo vivendo. È la mamma che ama senza misura, che prega e soffre con e per noi. La mamma che non ci lascia mai soli. Siamo chiamati a sentirci sudditi di una così nobile signora e a divenirne schiavi, servi per amore. Servi fedeli, perché Lei ci è di esempio, di dolce modello, di sana e santa ispirazione. Lei, la serva obbediente.

La consacrazione diviene così, per noi della Fraternità e per tutti coloro che la emettono, non un’espressione di “angelismo” che isola dalla realtà della vita ma, al contrario, sinonimo di realismo operoso, di concretezza di vita.

sor. Angela Caccamo FFB

 

Vi informiamo inoltre che  per coloro che non potranno partecipare

direttamente al Convegno di Loreto

sarà possibile seguire i vari momenti da casa

grazie alla diretta video in streaming che trasmetteremo su questo nostro sito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: