fra Pancrazio M. Gaudioso

Il Fondatore della Fraternità, padre Pancrazio Gaudioso, dopo essere entrato nell’Ordine dei Frati Cappuccini, in Puglia, fu trasferito a Loreto nel 1946, dove intuì la chiamata del Signore a qualcosa di nuovo.
Importanti furono gli incontri con san Pio da Pietrelcina avvenuti in quel periodo.
Nel 1973 p. Pancrazio fu ordinato sacerdote e trasferito a Civitanova Marche.

Dal 1975 iniziò a fondare  gruppi di preghiera e all’interno del gruppo di Civitanova Marche si manifestarono l’esigenza e il desiderio di una forma stabile di vita fraterna in comune: fu questo il segno per padre Pancrazio che la chiamata percepita da tempo nel suo cuore era davvero un progetto che Dio gli chiedeva di realizzare. Il progetto comunitario, germogliato nel silenzio della Santa Casa di Loreto, si realizzò nella Solennità di Pentecoste del 1982 a Terlizzi in provincia di Bari. Attraverso un cammino confermato dalle diverse approvazioni ecclesiastiche e segnato da eventi particolari, l’avventura iniziale si trasformò nel 1998 in un Istituto di Vita consacrata.

Padre Pancrazio, al secolo Nicola Gaudioso, nasce a Bari il 15 novembre 1926 ultimo di sei figli.

Dopo la morte prematura del padre Domenico la famiglia si regge economicamente sul lavoro di sarta della mamma Giovanna, maestra ed esempio di sacrificio e di preghiera ai figli e alle donne del quartiere.
La famiglia è segnata da un disegno singolare: la figlia maggiore Anna muore in seguito alla nascita di una bambina che diverrà clarissa con il nome di suor Teresina nel monastero di Palestrina; l’altra figlia, Angela, diverrà suor Candida nel medesimo monastero dove, una volta cresciuti tutti i figli, si consacrerà anche la madre con il nome di suor Elisabetta.
Dei quattro figli maschi Leonardo è l’unico a sposarsi; Giuseppe diviene frate Cappuccino con il nome di fra Giocondo,  missionario in Mozambico; Vito, lasciata la Marina militare, segue le orme del fratello missionario con il nome di fra Giuseppe. La via della consacrazione è però aperta da Nicola, sebbene sia il più giovane egli è il primo tra i fratelli ad entrare nella famiglia dei Frati Minori Cappuccini di Puglia all’età di tredici anni, il 10 dicembre 1939, giorno della Madonna di Loreto; veste l’abito religioso come fratello laico il 13 maggio 1942 con il nome di fra Pancrazio e professa i voti temporanei il 19 giugno 1943 ad Alessano in provincia di Lecce. Il 23 novembre 1947 emette la professione perpetua nella Santa Casa di Loreto dove è arrivato l’anno precedente a servizio del Santuario.
Nel 1967 è trasferito nel convento dei Cappuccini a Bari e successivamente, nel 1969, a Recanati. In quegli anni frequenta i corsi di teologia presso lo studentato Cappuccino di Loreto per diventare sacerdote. Il 18 marzo 1973 viene ordinato presbitero nel Santuario di Loreto. Dopo alcuni mesi dall’ordinazione sacerdotale viene trasferito nel convento dei cappuccini a Civitanova Marche dove rimarrà fino al 1982 anno di inizio della fondazione della Fraternità la quale, inizialmente, prenderà il nome di ‘Casa Betania’.
Dal 1999 al 2011 Padre Pancrazio è stato il superiore generale della Fraternità Francesca di Betania.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: