Carissimi amici della fraternità,

si sta avvicinando il primo anniversario della nascita al Cielo del nostro caro padre Pancrazio, durante questi giorni natalizi il ricordo si fa più vicino a lui e tornano spesso in mente quegli ultimi giorni di vita terrena in cui lo abbiamo accompagnato all’incontro con l’Amato.

Pace e bene

Hai consumato il tuo cuore per ciascuno di noi. Hai dato tanto amore ad ognuno; ci hai fatti sentire speciali. Ci hai fatto avvertire lo sguardo di Dio, come se fossimo tanti figli unici. Ora dobbiamo lasciare che tu vada a ricevere il tuo premio: ora puoi riprendere a camminare velocemente, senza fermarti: il tuo passo stanco non c’è più. Ora sei di nuovo libero, senza che nessuno debba più sorreggerti quando vai. E’ dura, tanto dura, stare senza di te. Ma questo lo sai già, vero? Gli angeli ti stringano e la Vergine ti faccia riposare stretto sul suo cuore, come hai sempre desiderato. E Gesù ti dia quanto hai sempre cercato nella tua vita: il suo amore. Ora, però, dormi tranquillo. Riposa sereno.